L’esame optometrico

L’etimologia della parola optometria indica chiaramente che l’optometrista è colui che misura le capacità visive di chi si sottopone alle sue attenzioni. L’optometrista è in grado di individuare le correlazioni tra i problemi visivi e le loro ripercussioni biologiche, fisiologiche e spesso anche psicologiche.

E’ noto infatti che la percezione distorta della realtà, a qualsiasi livello, può portare ad adattamenti e comportamenti anomali e comunque rischiosi e nocivi per il regolare e sereno svolgimento delle attività nella vita di ognuno di noi, con conseguenti disagi che possono solo peggiorare se le cause non vengono individuate e corrette.

Per essere certi di vedere perfettamente ciò che il campo visivo ci offre, non ci possiamo basare solo sulla nostra personale sensazione. Si potrebbe, infatti, essere affetti da particolari disturbi senza esserne consapevoli poiché il nostro cervello tende ad annullare qualsiasi discordanza tra il mondo reale e quello percepito.

Questo di solito avviene in caso di lievi difetti visivi, ma tali situazioni costringono il nostro occhio a continui e costanti “aggiustamenti” che col tempo possono portare anche a disfunzioni o a veri e propri malesseri.

E’ quindi molto importante per chiunque sottoporsi ad un’analisi visiva optometrica approfondita periodicamente, ed è consigliabile aumentare la frequenza dei controlli per chi è in età scolare e per chiunque lavori davanti ad un monitor anche in maniera discontinua.

Nei bambini spesso l’analisi visiva contribuisce ad individuare in tempo eventuali deficit che, se non corretti mediante opportuna terapia visiva, potrebbero compromettere non solo il rendimento scolastico, ma anche processi di carattere evolutivo e funzionale.

L’esame optometrico si effettua quindi per misurare e compensare i principali difetti di vista come miopia, ipermetropia e astigmatismo, e quelli legati all’età come la presbiopia.

Serve a definire le lenti da prescrivere per ripristinare una visione chiara e nitida, valutare lo stato di “forma” del sistema visivo e determinarne la condizione di efficienza. Comprende l’esame delle abilità visive, il controllo della motilità oculare, della focalizzazione e della coordinazione binoculare.

Per questo, oggi l’optometrista è la figura professionale che ha responsabilità sui più svariati settori: dalle capacità di lettura e disturbi specifici di apprendimento negli studenti, alla velocità di reazione negli atleti e per le attività sportive in genere; dalle prestazioni nell’ambiente di lavoro al recupero post-operatorio e/o traumatico.

All’interno del nostro centro ottico, l’optometrista esegue tutti i test necessari per accertarsi del vostro livello di efficienza visiva ed eventualmente prescrivere il mezzo correttivo più adatto alle vostre esigenze.

In conclusione va precisato che l’esame optometrico non si sostituisce ad una visita eseguita dal medico oculista ma è complementare ad essa. E’ buona norma effettuare un controllo preventivo dello stato di salute oculare ogni anno presso il proprio oculista.

Richiedi informazioni gratuite adesso.

Un nostro consulente fornirà tutte le informazioni necessarie.

Indica i tuoi dati,
ti contatteremo noi.

OTTICA PERFETTO

Via Strada Pandolfi 100 – PESCARA
Telefono: 085 4156529
Mobile: 346 7240261

OTTICA PERFETTO

Strada Pandolfi 100 – PESCARA

ORARI APERTURA

Lunedì: 16:00-20:00
Martedì – Sabato:
Mattina: 8:45-12:45
Pomeriggio: 16:00-20:00